Racconti di viaggio tra i paesi italiani

Esplorare gli ottomila e passa campanili che puntellano il nostro Belpaese

L’AREA NATURALISTICA DI TORRE GUACETO

Lascia un commento

L’AREA NATURALISTICA DI TORRE GUACETO: Carovigno, San Vito dei Normanni.

Non è la prima volta che esploro il cuore del Salento. L’ho già fatto ben due volte in passato, ammirando la frastagliata costiera del Capo di Leuca, i paesotti dell’entroterra circondati da secolari uliveti, le dune costiere dell’ugentino con la nobile città d’arte di Ugento. Un tratto in comune con questi luoghi che ho visitato è la fortissima antropizzazione che, nonostante ciò, ha saputo convivere con la poca natura rimasta creando un equilibrio paesaggistico di terra e di mare, che ha reso famosa la penisola salentina in Italia e non solo.
In questo viaggio scopriremo una delle aree tra le meno antropizzate della penisola, sita a nord della città di Brindisi. È un residuo delle antiche paludi costiere che ha impedito di sviluppare, nel passato, delle importanti città costiere per tutto il tratto che va da Monopoli a Brindisi: sono praticamente 70 km di costa che sino a qualche decennio fa non sono stati toccati dall’uomo, tranne per la presenza di qualche rara torre di vedetta costiera.

Continua qui:
L’Area Naturalistica di Torre Guaceto

Carovigno - Area naturalistica di Torre Guaceto - Cala pittoresca

Carovigno – Area naturalistica di Torre Guaceto – Cala pittoresca

Annunci

Autore: caruccifabrizio

@fabrizio0911

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...