Racconti di viaggio tra i paesi italiani

Esplorare gli ottomila e passa campanili che puntellano il nostro Belpaese


Lascia un commento

TRA LA VAL D’AGRI E I CALANCHI – PRIMA PARTE

TRA LA VAL D’AGRI E I CALANCHI: Armento, Gallicchio, Missanello.

…In un luogo sconosciuto tra i calanchi, giovedì 16 gennaio 1975…

Ûagliónë, ûagliónë! Ténë sèmbë da fà…
I ragazzi di oggi non mi ascoltano ormai. Vogliono solo andare a divertirsi o fare politica. Sono sempre davanti ai circoli senza fare nulla, senza lavorare. Ormai la terra è abbandonata e, uno dopo l’altro, vanno al nord o all’estero per cercare un lavoro migliore. Nessuno vuole fare il contadino, nessuno ormai ha le mani callose e solcate dalla fatica come le mie.
Volevo solo chiedergli aiuto per portare la mia carrucola a casa mia, non ce la faccio più a fare la salita. Tënghë a ûallërë che me fa mmàlë!
Ormai sono costretto a rassegnarmi, i miei tempi erano migliori, c’era più rispetto per il prossimo, soprattutto per gli anziani. Questi anni, tra le bombe e la rivoluzione dei giovani sfaticati, sono proprio disgraziati e ormai non faccio altro che aspettare la morte.

Continua qui:
Tra la Val d’Agri e i Calanchi – Prima Parte

1503815_667256570006502_6225128506070191117_n (1)

Armento – Panorama del Casale

Annunci