Racconti di viaggio tra i paesi italiani

Esplorare gli ottomila e passa campanili che puntellano il nostro Belpaese


Lascia un commento

LA MURGIA DE TRULLI BARESE – PRIMA PARTE

LA MURGIA DEI TRULLI BARESE: Castellana Grotte, Putignano.

“Quanta strada ho da fare io? E seguo la mia stella,
E quanta strada mi ha dato Dio? Ancora quanta strada…”

Immaginando di ascoltare i versi dell’ultima canzone di Claudio Baglioni, In Viaggio, e seguendo il ritmo della musica trasmessa dalle emittenti radiofoniche locali, tra Radio Onda, Radio Norba e Radio Puglia, percorro “on the road” le strade di campagna affiancate dai quasi “perenni” muretti a secco, puntellate qua e là da trulli e con gli onnipresenti ulivi secolari e non solo. Mi trovo nell’area più turistica della Puglia, mare a parte, eppure così incredibilmente intatta, così immutata nel corso dei secoli, e di conseguenza non fortemente deturpata dal turismo di massa balneare.
È la Murgia dei Trulli, nell’estremità sud orientale della provincia di Bari, con i suoi colli dolci e quasi ondulati, di media altitudine, che improvvisamente cadono a strapiombo verso la piana costiera. Si tratta di un’area fortemente antropizzata, ricchissima di seconde case di campagna (che spesso sono pure abitazioni principali), ma in cui la natura regna sovrana. Sembra quasi di essere nella campagna toscana, ridipinta dai colori, dai sapori e dagli odori pugliesi.

Continua qui:
La Murgia dei Trulli Barese – Prima Parte

Putignano - Scorcio del centro storico

Putignano – Scorcio del centro storico

Annunci