Racconti di viaggio tra i paesi italiani

Esplorare gli ottomila e passa campanili che puntellano il nostro Belpaese


Lascia un commento

IL SEGESTANO E L’ALCAMESE – SECONDA PARTE

IL SEGESTANO E L’ALCAMESE: Calatafimi-Segesta, Alcamo.

Che tristezza, che tedio. Non riesco a cantare, non riesco a fare il mio modesto ruolo de giullare. La Sicilia è anche questo, perdonatemi. Non è stato concesso di evitare il percorso al mio caparbio viaggiatore. Continuo a cantare il mio contrasto, con la esperanza che possa allietarvi un poco. Vi narro le frecciate tra il mio gentiluomo e la mia donzella, quant’è dura questa femmina.
“Molti so’ li garofani, ma non che salma ‘nd’ài: bella, non dispregiàremi s’avanti non m’assai. Se vento è in proda e gìrasi e giungeti a le prai, rimembrare t’ao ste parole, ca dentr’a ‘sta animella assai mi dole”.
E il mio fedele viaggiatore prosegue verso nord, attraversa terre quasi recondite, dove ad ogni angolo l’antichità si respira. E finalimente giunge nell’hantiqua Segesta, terra de Elimi, ellenizzati. E da qui gli sarà possible haber la posibilitade de conocere gli avi de la nostra amata Cicilia. Lascio la parola ad ei.

Continua qui:
Il Segestano e l’Alcamese – Seconda Parte

Calatafimi-Segesta - Segesta - Area Archeologica - Tempio

Calatafimi-Segesta – Segesta – Area Archeologica – Tempio

Annunci