Racconti di viaggio tra i paesi italiani

Esplorare gli ottomila e passa campanili che puntellano il nostro Belpaese


Lascia un commento

LA GERA D’ADDA TRA LO SPINESE E IL RIVOLTANO

LA GERA D’ADDA TRA LO SPINESE E IL RIVOLTANO: Bagnolo Cremasco, Vaiano Cremasco, Monte Cremasco, Dovera, Spino d’Adda, Rivolta d’Adda, Agnadello.

“Di costui non possiam dare né il nome, né il cognome, né un titolo, e nemmeno una congettura sopra nulla di tutto ciò: cosa tanto più strana, che del personaggio troviamo memoria in più d’un libro (libri stampati, dico) di quel tempo.”
Sono sicuro che la maggior parte di voi avrà capito a quale personaggio storico io faccia riferimento. È uno dei più enigmatici e misteriosi della letteratura italiana. È lui: l’Innominato dei Promessi Sposi, proprio colui che per una semplice frase di Lucia “Dio perdona tante cose per un atto di misericordia”, si è convertito, trasformandosi da uno dei più temibili briganti a un benefattore.
Perché sto parlando dell’Innominato? Cosa c’entra con il mio viaggio? Semplice: si ritiene che abbia vissuto nella zona della Gera d’Adda, più precisamente a Bagnolo Cremasco, nelle immediate vicinanze di Crema.

Continua qui:
La Gera d’Adda tra lo Spinese e il Rivoltano

Vaiano Cremasco - Agro

Vaiano Cremasco – Agro

Annunci


Lascia un commento

L’ADDA CREMONESE

L’ADDA CREMONESE: Spinadesco, Sesto ed Uniti, Acquanegra Cremonese, Crotta d’Adda, Grumello Cremonese ed Uniti, Cappella Cantone, San Bassano, Formigara, Pizzighettone.

Se avessi la possibilità di vedere il territorio a volo d’uccello, mi renderei conto di tante cose che un occhio umano non coglie immediatamente. Per esempio, la presenza dei campanili che si possono notare su tutto il territorio cremonese, partendo dal capoluogo verso nord e utilizzando come punto di riferimento il fiume Adda a sinistra.
Tanti, tanti campanili, alcuni slanciati con la tipica punta, altri più modesti, ma sempre notevoli. Uno diverso dall’altro, si ergono quasi con violenza dalla piatta e monotona pianura. Mi piace pensare che il termine “campanilismo” sia nato proprio qua, o meglio su suggerimento che la storia e la cultura del territorio offrono. Se qualcuno leggesse un libro di storia locale, si stupirebbe sicuramente di come città grandi, medie e anche piccole hanno combattuto tra loro, spesso ferocemente, durante il periodo comunale nel Medioevo. È qui, forse, che si può notare la “tipicità” italiana attuale che ci distingue dal resto del mondo.
Paesotti con la propria chiesa, che non sempre possono essere fonte di richiamo per i turisti: i paesi devono presentare come punto di forza il legame con la propria terra, dalle cascine che ho trovato spesso abbandonate, alla gastronomia legata alla produzione del Grana Padano e derivati e, perché no, alla natura. Il fiume, le rogge, i canali e le aree umide possono riservare grandi sorprese ai cicloturisti, agli amanti degli animali, volatili soprattutto, e agli escursionisti.

Continua qui:
L’Adda Cremonese

Pizzighettone - Scorcio con il fiume Adda

Pizzighettone – Scorcio con il fiume Adda


1 Commento

L’ADDA LODIGIANO

L’ADDA LODIGIANO. Chieve, Crespiatica, Corte Palasio, Abbadia Cerreto, Casaletto Ceredano, Credera Rubbiano, Cavenago d’Adda, Turano Lodigiano, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castiglione d’Adda.

La prima tappa del mio lungo viaggio attraverso i piccoli paesi del Belpaese l’ho dedicata all’Adda Lodigiano. Mi trovo in provincia di Lodi, nel cuore della Pianura Padana, zona di produzione del formaggio Grana Padano, a sud di Milano.
Ho scelto questo posto perché, oltre ad avere un paesaggio naturalistico sostanzialmente intatto, è pressoché sconosciuto a molti. Prova eclatante di ciò è che, alla domanda di amici e parenti su dove sarei andato nel finesettimana, mi hanno guardato tutti con occhi sgranati. I classici commenti sono stati: “Ma che ci fai da quelle parti? C’è di meglio!” oppure “Ma dove cavolo è questo posto?”.
Me le aspettavo queste reazioni, e per questo ho scelto di esplorare i piccoli paesi che sono situati nei pressi del tratto terminale del fiume Adda, in provincia di Lodi.

Continua qui:
L’Adda Lodigiano

Fiume Adda
Il fiume Adda nei pressi di Cavenago d’Adda