Racconti di viaggio tra i paesi italiani

Esplorare gli ottomila e passa campanili che puntellano il nostro Belpaese

L’ALTO TIRRENO COSENTINO MERIDIONALE – SECONDA PARTE

Lascia un commento

L’ALTO TIRRENO COSENTINO MERIDIONALE: Diamante, Buonvicino.

Sardella calabrese
Un piatto forte, forse apprezzato da pochi intenditori, è soprannominato il caviale dei poveri ed è una delle più famose prelibratezze calabresi che mette in comune tre prodotti tipici della regione: le alici o le sarde, il peperoncino e l’olio di oliva.
Peccato che, a causa della pesca eccessiva negli ultimi decenni, sia stata proibita la raccolta delle sarde e delle alici giovani (esatto, c’è bisogno di pesce giovane, non adulto), e quindi i produttori locali hanno dovuto importare dall’Asia il pesce ghiaccio novello per preparare questa specialità. Alla fine il prodotto finito è una specie di salsa che può essere spalmata sulle bruschette e fungere anche da condimento
Vi consiglio di assaggiarlo durante le frequenti sagre estive che interessano molte località costiere calabresi prima di prepararlo o acquistarlo. Non sono sicuro che la mescolanza di sapori del pesce con il piccante del peperoncino sia di particolare gradimento. È la tradizione.

Continua qui:
L’Alto Tirreno Cosentino Meridionale – Seconda Parte

18204_861901793875311_436048432773569128_n (1)

Diamante – Fraz. Cirella – Visuale dell’isola di Cirella

Annunci

Autore: caruccifabrizio

@fabrizio0911

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...