Racconti di viaggio tra i paesi italiani

Esplorare gli ottomila e passa campanili che puntellano il nostro Belpaese

TRA LA VAL D’AGRI E I CALANCHI – SECONDA PARTE

Lascia un commento

TRA LA VAL D’AGRI E I CALANCHI: Aliano.

…Continua…

…In un paesaggio lunare, in qualche parte della Basilicata, domenica 29 settembre 1935 (anno XIII era fascista)…

Hë rëschiatë assàië. Dovevo andare alla cëttà per cercare condizioni di vita migliori, ma ho sbagliato strada. Quel maledetto giorno, quando ho preso la folle decisione di fuggire dalla mia famiglia, ho patito tanto la fame e, proseguendo il mio viaggio lungo la polverosa e triste statale, mi sono accorto di essere tornato al fiume Agri.
M’son fàttë pëglià nu šcàndë! E ora come faccio? Ormai è quasi buio e il sole sta calando dietro quei crëtàgne e dësgrażżiàtë calànghë.
Sono proprio in una terra maledetta, le zanzare e i moscerini svolazzano indisturbati sui miasmi del puzzolente fiume, che dovrebbe essere fonte di vita per noi poveri contadini. È un fiume pericoloso, la famiglia accanto alla nostra è stata decimata dal colera, perché mancava u chinënë.
Siamo sottomessi al volere di Dio e solo a Lui dobbiamo rendere conto, dopo morti. Cosa dovevo fare in quel maledetto giorno? Niente.

Continua:
Tra la Val d’Agri e i Calanchi – Seconda Parte

10150566_668185889913570_7138842867144007857_n (1)

Aliano – Paesaggio calanchico – Fossa del bersagliere

Annunci

Autore: caruccifabrizio

@fabrizio0911

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...